Aeroclub PVI

L’AEROCLUB PVI è il luogo dove si ritrovano tutti i nostri Piloti (e magari anche qualcuna delle loro mogli/compagne…) che amano il volo in libertà, il volo a vista, la navigazione VFR, e in generale tutti gli aeroplani medi e leggeri. L’aeroclub dunque è anche il punto di aggregazione di tutte le attività di Aviazione Generale, cioè tutti quei voli svolti con finalità non commerciali e con aeromobili tipicamente da trasporto BIZ o da turismo.

L’Aeroclub organizza Tour VFR ma anche impegnativi Tour intorno al mondo, misti IFR e VFR, come il Crazy Horse dell’anno passato che ci ha portato fin sulla Piazza Rossa, o come il Crazy Horse 2012/2013 che ha guidato i nostri Piloti in un giro del mondo volato online tutti i lunedì sera.

Attualmente presso l’Aeroclub è in corso GOING HOME. Going Home è una fantastica e importantissima rassegna storica: i nostri baldi aviatori stanno rimpatriando in America nientemeno che una flotta di B-17 della Seconda Guerra Mondiale, partendo dalla Svizzera dove i velivoli avevano riparato al termine del conflitto. Tutti i dettagli qui!

L’Aeroclub infatti organizza, spesso e volentieri, delle gare di abilità e competenza tra i nostri piloti.

A febbraio 2013 invece si è svolta una nuovissima gara sperimentale a staffetta, denominata FLYING RELAY RACE, che ha portato tre squadre a fronteggiarsi in una gara di tempi, consumi e regolarità. Si è volato sul mitico SVA 5, il Savoia-Verduzio-Ansaldo che portò D’Annunzio su Vienna, già usato con successo da noi PVI durante la prima rievocazione storica proprio del raid su Vienna.
I concorrenti, partendo da Monaco di Baviera, hanno attraversato i cieli alpini di Germania, Austria, Svizzera, Italia e Francia. L’arrivo è avvenuto domenica 17 febbraio a Grenoble, decretando la vittoria su tutta la linea del più agguerrito dei tre team 🙂

L’evento è stato un successo, e si ripeterà a breve su altri cieli e con altri aeroplani!


Eventi passati

Going Home

Going Home, oltre ad essere un delizioso brano suonato sulla chitarra da Mark Knopfler, che faceva parte dei Dire Straits quando lo suonava con i capelli lunghi ed il nastro rosa sulla testa, è stato il motivo dei nostri voli il martedì sera.

Abbiamo riportato in USA un certo numero di B17 (cockpit A2A) che erano stati riparati durante la guerra in Svizzera un po’ per guasti tecnici e per la maggior parte perché quelli che ci volavano sopra volevano arrivare vivi alla fine della guerra, comunque andasse a finire.

Into the Tibet VFR Tour

Sul fronte più turistico, è terminato da poco ”Into the Tiber VFR Tour”, uno splendido giro aereo tra le montagne più alte del Pianeta, che negli scorsi mesi ha visto anche una parte competitiva di regolarità, e premiato tre dei nostri piloti con buoni acquisto grazie ai nostri sponsor.

NOVEMBER SETTE SETTE QUATTRO PAPA TANGO

L’imprenditore Giorgio Fasulo ha compiuto una trasvolata Oceanica per portare a destinazione un Cirrus SR20 presso il Gruppo volo motore di Lugano, partendo da Tulsa (KTUL), in Oklahoma.
Il piano di volo di Giorgio lo ha portato in Canada, Groenlandia, Islanda, Scozia, fino ad arrivare all’Aeroporto locale di Lugano (LSZA), impiegando circa una decina di giorni.

Volo su Vienna

Nel pomeriggio del 21 aprile 2013, le associazioni PVI-Piloti Virtuali Italiani e AeroClub Aquila Virtual, in collaborazione con sette istituzioni e realtà culturali sul territorio nazionale, hanno rievocato virtualmente il volo su Vienna, voluto da Gabriele d’Annunzio nel 1918. L’evento viene proposto nell’ambito delle iniziative culturali coordinate dal Vittoriale degli Italiani in occasione dei 150 anni dalla nascita di Gabriele d’Annunzio.