PVI Torino nelle scuole

Apr 21

PVI Torino nelle scuole

Autogestione Galfer 2015

Laboratorio di Aviazione e Simulazione ( di James Parker )

L’idea: “Hey! PVI Torino, avreste voglia di aiutarci a mettere su` un laboratorio di aviazione e simulazione durante l’autogestione studentesca del Liceo Galileo Ferraris di Torino?”

Comincia cosi` questa manifestazione, con l’invito da parte di Gabriele Marrè Brunenghi, studente della scuola e membro della Sorveglianza Aerea Territoriale della Protezione Civile.

La risposta: “Hmm, si! Dobbiamo rispolverare il simulatore, fermo da un paio di mesi, mettere in moto la macchina organizzativa, un po’ ingrippata, ma per il resto direi proprio che si possa fare!”

Il colpo di scena: “Hey Ric! Mi hanno chiamato dal Liceo Galileo Ferraris e vorrebbe che ci organizzassimo per portare L’Icarus alla loro scuola, che ne dici?”

“Ehmm, James il simulatore e` un po’ a pezzi al momento. Lo stiamo revisionando per un restyling da approntare nei prossimi mesi. La scheda matrox ce l’ha Roberto sul suo sim del 737, dubito che si riesca a preparare tutto in meno di una settimana..”

Oops, adesso che si fa`? Dopo una breve riunione in officina, si decide di approntare un simulatore da banco equipaggiato con consolle Elite e strumentazione clonata su due monitor da 19.

A meta` dell’opera il simulatore si presenta cosi`:

DSC_0269
Il mercoledi`, con l’aiuto delle forzute braccia di mio fratello Paolo, partiamo in direzione della scuola per montare il tutto. Scopriamo che l’aula e` dotata di Lavagna Interattiva Multimediale, LIM in breve, che decidiamo rapresentera` la visuale esterna molto meglio di quanto possa fare il nostro monitor da 32 pollici.
Ora siamo veramente pronti per il Rock n’ Roll dei prossimi due giorni.

Pronti alla due giorni

Le giornate di autogestione, del resto siamo in una scuola, cominciano con l’appello a cui nessuno dei nostro amici studenti puo` sottrarsi, nemmeno se e` impegnato a spararsi un ILS con 1km di visibilita` sul nostro simulatore :-), vaglielo a spiegare alle professoresse…

Alle ore 8:10 parte il primo laboratorio. Gabriele fa` una eccellente spiegazione sulle superfici di controllo di un velivolo e l’effetto dei comandi intorno ai tre assi di liberta`. Cerchiamo di esporre tutto nella maniera piu` interattiva e di facile comprensione possibile. Vediamo sulla faccia degli studenti che comunque i concetti stanno passando e ci fa` sempre piacere riuscire a trasmettere una forma di didattica magari molto tecnica, ad una platea ricettiva e incuriosita.
Gabriele mi passa la palla e comincio una rapida esposizione sui tre gruppi di strumenti principali: gli strumenti di volo, gli strumenti motore e gli strumenti di navigazione. In piu` aggiungo due cose sulle funzionalita` del pannello radio e trovo che molti studenti sono decisamente curiosi in particolar modo dalla tecnologia dei radar di sorveglianza sia primari che secondari.

Poi comincia la giostra dei brevi voli di prova da Torino Caselle, LIMF per gli amici, che facciamo fare al maggior numero di persone possibili, purtroppo constato che la formula magica per far volare tutti tutti non la abbiamo scoperta nemmeno questa volta.

Simulazione in corso.
Il volo standard di esposizione di PVI Torino comprende l’accensione dell’aeroplano, la corsa di decollo, “pulizia” una volta in volo del velivolo, virata in controbase e poi in sottovento facendo mettere ai ragazzi i corretti parametri motore in termini di manetta (24″ di MAP), passo dell’elica(2500giri,sincronizzati) e per quanto possibile miscela.

In sottovento si decide se proseguire il circuto a Caselle o dirigere verso Aeritalia. Personalmente mi diverte moltissimo coprire la visuale esterna con una cartina e far scoprire ai ragazzi l’arte oscura dell’avvicinamento in strumentale tramite l’uso dell’ILS.

Nel frattempo alle nostre spalle, le postazioni allestite da Gabriele, Gilberto, Fabrizio e Francesco continuano a far apprezzare ai ragazzi altre forme di volo. Abbiamo una postazione per il volo su elicottero, uno per il volo su piattaforma X-Plane e una per il volo militare.

LaboGalfer3           La postazione per il volo con i liner

In definitiva una due giorni molto stimolante!

41 voli sul nostro simulatore, quindi altrettanti giovani ragazzi, ma anche ragazze! che forse hanno scoperto un mondo che e` molto stimolante, impegnativo e formativo.

Un piccolo universo, quello del volo,  nel quale e` necessario studiare, applicarsi ed essere appassionati ed aperti, onesti con se stessi e con gli altri.

Dove i risultati sono raramente resi pubblici e sotto gli occhi di tutti, dove la ricompensa economica non e` il primo fattore, ma nel quale le soddisfazioni sono intime e personali: un’atterraggio riuscito bene, il passaggio su un punto di riferimento spaccatamente all’orario che ti eri programmato, un pilota istruttore che ti stima per come sai porti verso te stesso e con gli altri piloti

Se lo vorranno questi ragazzi saranno sicuramente accolti calorosamente nelle nostre file!

 James Parker
Pvi Torino